Intimo Sadomaso

L’intimo sadomaso, eleganza e trasgressione

Il sadomaso ha codici regolamentari da seguire.

Intimo sadomaso sexyNella disciplina sadomaso le norme da seguire sono molteplici compreso l’abbigliamento poiché la sceneggiatura è di estrema importanza sia per gli eventi che per il luogo dove avviene l’incontro.
Alcuni capi non sono permessi mentre altri sono prediletti.

Specialmente nei circoli o nelle feste dove si pratica il BDSM in genere, se non si è vestiti secondo i canoni, come pena c’è l’esclusione.
L’intimo sadomaso deve esaltare il feticismo, deve mettere in risalto l’esibizionismo e abbandonare quello che è l’abbigliamento quotidiano come canotte o slip di uso abitudinario.

L’intimo prevede una distinzione essenziale tra dominatori e sottomessi e prevede che alcune parti del corpo come le natiche ed il seno siano esposti con perizoma microforati o con reggiseni apribili sul davanti.
Molto amati e consigliati sono i corsetti, le guepiere e intimo di latex.

L’intimo dello schiavo deve essere umiliante e spesso povero, costituito da pochi elementi in modo da lasciare il corpo scoperto per le punizioni corporali.
Il padrone invece, deve curare l’abbigliamento intimo nei dettagli senza rinunciare al fascino e all’eleganza. L’abbigliamento dello schiavo viene scelto dal padrone.

Il padrone decide con cura l’intimo dello schiavo

Sexy shop con vasta gamma di articoli.

È il padrone che decide l’intimo dello schiavo che spesso deve mettersi a carponi e mostrarsi in tutta la sua nudità a meno che non si voglia una specifica uniforme per il suo stato e per il contesto in cui avviene l’incontro.
In rete si possono trovare perizoma con lucchetti di cui solo il padrone possiede la chiave per sottolineare ancora di più la sottomissione.

Ma una padrona potrebbe anche decidere di fargli indossare un proprio slip, un corsetto o un waist cincher per fargli assaporare il senso di costrizione.
Spesso, la mistress ordina che lo schiavo sia munito di calze autoreggenti, a rete o calze con aperture sul davanti e sul dietro per una fustigazione profonda o per un facile inserimento di plug anali.

Molte dominatrici esigono che lo schiavo indossi come solo ed unico abbigliamento intimo una tutina in latex intera dalla testa ai pedi con aperture sui genitali e sull’ano.

Dietro l’abbigliamento di un padrone, professionalità e cultura

Entità inquietante e seducente.

Il ruolo di un master o di una mistress è basilare e l’abbigliamento intimo ha importanza fondamentale.
Più si raggiungono livelli di conoscenza in questa disciplina estrema e più si può mirare all’intimo giusto.

I sexy shop propongono abbigliamento intimo sadomaso di valore per non creare squilibri tra professionalità ed estetica.
È possibile acquistare body in latex con apertura sul davanti o completini in nero a rete con allacciature frontali a stringhe.

Molto richiesti anche i completi intimi particolari con aperture sul seno e sui genitali trattenuti da cinghie in ecopelle e borchiate con elementi appuntiti.
Le dominatrici che vogliono valorizzare la propria femminilità possono acquistare un completo intimo in due pezzi con perizoma e reggiseno.

Questi completi sono corredati da un gonnellino cortissimo puntellato di strass o elementi luccicanti.
Chi preferisce gli stringi vita con borchiette e stringature può ordinarne di disparati modelli che offrono in dotazione copri capezzoli particolari.