Nastri Bondage

Il nastro bondage, buon elemento di costrizione

Nell’antica pratica del Bondage ogni oggetto ha il suo significato.

nastri bondage fasce e bendeLa pratica del bondage è quella branca del BDSM che impone l’uso di determinati oggetti di piacere per un risultato ottimale e di grande effetto erotico.
Il dominatore gode nell’infliggere “punizioni” corporali al suo schiavo che si eccita sapendo di dover sottostare a pratiche umilianti ed estreme.

Questo modo di fare sesso di antica memoria, implica l’uso di alcuni oggetti che si rivelano necessari non solo come strumenti di estremo piacere ma anche per arricchire lo scenario di effetti visivi che stimolano ancora di più la fantasia dei partecipanti.

Il nastro bondage è uno dei tanti accessori indispensabili per creare atmosfere idonee e per legare o bendare gli schiavi proprio come impone la regola di questa disciplina che prevede la completa costrizione del sottomesso.

Impropriamente si utilizzano cavi elettrici, cinghie o altri oggetti assolutamente pericolosi per l’incolumità dei partecipanti mentre il nastro bondage non procura lesioni di nessun tipo essendo morbido, sicuro ed anallergico e soprattutto riutilizzabile.

Il nastro bondage si può utilizzare in vari giochi

Sicuro, utile ed eccitante.

La disciplina del Bondage prevede innanzitutto sicurezza perché il sottomesso si fida ciecamente del suo dominatore che deve essere esperto e non procurare nessun tipo di lesione al partner.
Uno dei canoni precisi del bondage è proprio la garanzia che durante i rapporti consensuali non avvenga nessun tipo di imprevisto.

Questo è uno di motivi per cui tutti gli oggetti che entrano a far parte del rapporto sessuale, devono essere certificati e garantiti per assicurare la massima tutela della salute e solo i negozi specializzati sono in grado di offrire questa prerogativa.

Il nastro bondage insieme alle corde è uno degli elementi essenziali per iniziare un rapporto del genere che prevede le legature di alcune parti del corpo per poter sottolineare la priorità del padrone sul sottomesso che deve sottostare e subire le varie punizioni che decide il dominatore.

Un simbolo nella disciplina del bondage

I tanti usi del nastro.

Il nastro serve a svariati usi e cioè per legare i polsi o le caviglie ma anche per bendare alcune parti del corpo. Di solito si utilizzano i morsi per impedire al sottomesso di parlare e lamentarsi durante i “supplizi” che gli vengono inflitti dal padrone ma anche il nastro è un ottimo alleato in grado di mettere a tacere lo schiavo.

Se il padrone desidera che quest’ultimo debba essere bendato per rendere ancora più stuzzicante il rapporto, il nastro può servire al posto delle normali mascherine o dei cappucci.
Visto che interessa delle zone delicate, il nastro non possiede colla ma aderisce naturalmente alla pelle e una volta tolto si può riavvolgere e conservare per il prossimo rapporto.

Dato che questo accessorio va a diretto contatto con la bocca e quindi con la saliva, è consigliabile lavarlo prima di conservarlo per pulirlo e renderlo sanificato per il prossimo incontro.

I sexy shop online sono provvisti di nastri di ottima qualità che possono essere tranquillamente lavati in lavatrice con dei detersivi delicati e l’aggiunta di disinfettanti. La stoffa del nastro rimane compatta, non perde la naturale lucentezza e soprattutto non si sfilaccia ai bordi.