Kit Bondage

Cosa sono i kit bondage

Accessori utili 
kit bondage con manette e bendeNel bondage la cosa fondamentale è impedire i movimenti del soggetto passivo, esercitare delle costrizioni delle posizioni, quindi è sempre necessario usare degli accessori fatti appositamente per legare, costringere, intrappolare, senza infrangere le regole di sicurezza, prima tra tutte il permettere una regolare circolazione sanguigna.

Per questo motivo, esistono in commercio tantissimi kit bondage, composti di diversi accessori utili, in tante varietà, dai semplici kit di base fino a kit complessi destinati a chi ha già molta esperienza nel bondage e vuole sbizzarrire la fantasia nel ricercare nuovi giochi.

In pratica, ci sono kit bondage per tutti, per tutte le esigenze, tutti i gusti, tutti i livelli di costrizione. I kit bondage non vanno confusi con i kit sadomaso, dove oltre a legamenti e costrizioni compaiono anche altri accessori in grado di provocare dolore. I kit bondage sono molto più soft di quelli sadomaso, e servono principalmente ad un preciso gioco di ruolo: quello della dominazione.

Si tratta di sex toys, e assolutamente non di strumenti di tortura o per fare del male: giocattoli erotici per mettere un po’ di pepe in un rapporto di coppia.

I kit bondage di base

Accessori per chi è agli inizi
I kit di base per il bondage di solito includono in ogni caso un paio di manette, una maschera per bendare gli occhi, ed altre cinghie costrittive, o per i polsi o per le caviglie. Alcuni sono corredati anche da un frustino.

Esistono una varietà infinita di kit bondage di base: ci sono quelli con catenelle che possono legare tra loro polsiere e cavigliere, in modo da bloccare tutti e quattro arti ad una distanza prefissata, quelli con un collare, quelli con polsiere, cavigliere e costrittori collegati mediante una barra rigida, in modo da evitare tutti i movimenti, i set collare e manette collegati tra loro da una catena. Un posto di rilievo è sempre riservato ai morsetti per capezzoli, spesso collegati da una catena sottile, e con la pressione sul capezzolo regolabile tramite viti.

Un discorso a parte meriterebbero i kit bondage da viaggio, costituiti di solito da due o tre pezzi al massimo (spesso maschera copri occhi, polsiere e cavigliere), contenuti in piccole borse compatte che possono essere infilate in un angolo remoto di una valigia prima di intraprendere un viaggio.

I kit bondage avanzati

Per quelli già esperti, accessori complessi
Tra i kit bondage avanzati, senza sfociare nel sadomaso, un posto di riguardo è riservato ai kit per hog tie, il cosiddetto incaprettamento, cioè per legare mani e piedi tra loro dietro la schiena.

In ogni caso, i kit bondage avanzati hanno solo la fantasia come limite, ed in commercio se ne trovano tantissimi: morsi in gomma o lattice con cinghia per legarli alla testa, dispositivi per legamento in sospensione e tanto altro. Inoltre non bisogna dimenticare che esistono kit bondage studiati apposta per soggetti sottomessi di sesso maschile, come ad esempio l’anello per il pene collegato tramite una catena alle pinzette per capezzoli.
Si tratta in massima parte di sex toys realizzati in materiali morbidi, confortevoli al contatto con la pelle, antistrappo, e facilmente lavabili.